“NUOVI ADEMPIMENTI FISCALI 2017”

Come anticipano con nostra circolare 11/2016 il Decreto Legge 193/2016 ha introdotto a partire dal 2017 alcuni nuovi adempimenti fiscali che inevitabilmente contribuiranno a modificare le abitudini organizzative ed amministrative dei contribuenti.

I nuovi adempimenti fiscali riguardano:

NUOVI ADEMPIMENTI SCADENZA
Dichiarazione IVA Autonoma 28 febbraio
Comunicazione dati liquidazioni periodiche IVA 31 maggio (dati 1° trimestre)

31 agosto (dati 2° trimestre)

30 novembre (dati 3° trimestre)

31 marzo (dati 4° trimestre)

Spesometro a cadenza trimenstrale 25 luglio (elenco operazioni 1° e 2° trimestre)

30 novembre (elenco operazioni 3° trimestre)

28 febbraio (elenco operazioni 4° trimestre)

 

L’invio telematico di tali adempimenti permetteranno all’Agenzia delle Entrate di effettuare i controlli incrociati periodici (prima avvenivano annualmente) di corrispondenza tra quanto dichiarato dai contribuenti e quanto effettivamente versato nel periodo.

Al fine di permettere allo Studio di svolgere i suddetti adempimenti, entro i termini previsti dalla norma ed in maniera adeguata, raccomandiamo la gentile clientela di fornirci con regolarità mensile tutta la documentazione.

 

dichiarazione iva autonoma

Dal 2017 la dichiarazione annuale IVA può essere presentata esclusivamente in forma autonoma (non più insieme al Modello Unico).

Tale previsione opera già con riferimento al modello IVA 2017, da presentare entro il 28.2.2017, mentre a decorrere dal 2018 il termine di presentazione è fissato al 30.4.

In virtù di tale scadenza invitiamo vivamente la gentile clientela a far pervenire in Studio tutte le fatture relative al 2016 entro e non oltre il 20 gennaio.

 

introduzione spesometro “trimestrale”

Con la modifica dell’art. 21, DL 78/2010, a decorrere dal 2017 è previsto l’invio trimestrale (oggi annuale) dei dati delle fatture emesse/acquisti/bollette doganali/note di variazione.

L’invio telematico va effettuato entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo ad ogni trimestre (ad esempio l’invio dei dati del primo trimestre va effettuato entro il 31.5).

L’invio, in forma analitica, riguarda i seguenti elementi:

  • dati identificativi dei soggetti coinvolti nell’operazione;
  • data e numero fattura;
  • base imponibile, aliquota applicata, imposta
  • tipologia dell’operazione

In caso di omesso/errato invio dei dati è prevista l’applicazione della sanzione di € 25 per fattura, con un massimo di € 25.000.

In virtù di tali scadenze invitiamo vivamente la gentile clientela a far pervenire in Studio tutte le fatture con regolarità entro e non oltre il 10 del mese successivo alla data fattura.

 

invio trimestrale liquidazioni iva

A decorrere dal 2017, è previsto l’invio trimestrale dei dati delle liquidazioni periodiche IVA (mensili/trimestrali) consentendo così all’Agenzia delle Entrate il monitoraggio, nel corso dell’anno, dell’entità del credito e del pagamento del debito IVA di ciascun soggetto passivo.

La comunicazione va effettuata in modalità telematica entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo ad ogni trimestre e non influendo sui termini di versamento dell’Iva risultante dalle liquidazioni.

Rimangono esonerati alla comunicazione i soggetti non tenuti alla dichiarazione IVA annuale (ad esempio, soggetti che hanno registrato esclusivamente operazioni esenti) e naturalmente i soggetti non tenuti all’effettuazione delle liquidazioni IVA periodiche (ad esempio, contribuenti minimi/forfetari).

L’omessa/errata comunicazione in esame è punita con la sanzione da € 5.000 a € 50.000.

In virtù di tali scadenze invitiamo vivamente la gentile clientela a far pervenire in Studio tutte le fatture con regolarità entro e non oltre il 10 del mese successivo alla data fattura.

 

adempimenti soppressi

Ricordiamo che, a fronte dei nuovi obblighi, dal 2017 sono soppressi:

–  la Comunicazione dei dati IVA;

–  la comunicazione dei dati relativi ai contratti di leasing e di locazione/noleggio;

– i modelli Intra degli acquisti e delle prestazioni di servizi ricevute.

Mentre dalla comunicazioni relative al periodo di imposta in corso al 31.12.2017 è altresì soppressa la comunicazione “black list”

 

Lo Studio rimane a disposizione per qualsiasi chiarimento.